Frode all’Erario per 1,364 miliardi di euro, i finanzieri di Chiari arrestano 17 persone

BRESCIA – A conclusione di una complessa indagine nel settore dell’edilizia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, i Finanzieri della Compagnia di Chiari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del locale Tribunale, con la quale è stato disposto l’arresto di 17 persone (di cui 8 in carcere e 9 agli arresti domiciliari) e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altre 8 persone accusate, a vario titolo, di aver frodato l’Erario per 1,364 miliardi di euro. Leggi tutto “Frode all’Erario per 1,364 miliardi di euro, i finanzieri di Chiari arrestano 17 persone”

Fatture per operazioni inesistenti per 280 milioni di euro, 5 arresti della Guardia di finanza di Brescia

BRESCIA – Nella mattinata odierna, i finanzieri del Comando provinciale di Brescia, con il coordinamento dalla locale procura della Repubblica, stanno eseguendo 5 ordinanze di custodia cautelare (3 in carcere e 2 agli arresti domiciliari), perquisizioni e sequestri in diverse Province italiane.
Più nel dettaglio, l’operazione della Guardia di finanza denominata “Cerbero”, conclusa dai militari della Tenenza di Manerbio, ha consentito di individuare un’associazione per delinquere finalizzata all’evasione fiscale mediante emissione e annotazione di fatture per operazioni inesistenti per oltre 280 milioni di euro, che hanno interessato 23 aziende nazionali ed estere.
Di queste, 5 erano “operative”, 10 erano “cartiere” (ovvero meramente produttrici di “carte” contabili) con sede in Italia e 8 erano “cartiere” con sede all’estero.

In pratica, le cartiere, mediante l’emissione di falsi documenti, permettevano alle società operative di vendere sottocosto, in Italia, materiale plastico principalmente di origine estera.
Il gruppo criminale che ha gestito l’intera frode era composto di tre “imprenditori” bresciani e di due consulenti tributari (padre e figlio pugliesi).
Persone e società, interessate dal provvedimento dell’A.G. bresciana, sono state individuate in Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Calabria, Veneto e Puglia oltre che in Slovenia, Bulgaria, Ungheria, Romania e Stati Uniti.
fatture-operazioni-inesistenti-euro-arresti
L’ingente frode fiscale ha consentito all’organizzazione criminale di accumulare illeciti profitti per circa 100 milioni di euro, oggi oggetto di sequestro.
RICERCHE CORRELATE


Truffa aggravata ai danni dello Stato, denunciato un operaio comunale che timbrava il cartellino e andava via

truffa-aggravata-danni-stato-operaio
BRESCIA – Comando provinciale di Brescia, Guardia di finanza: timbra il cartellino e poi va al bar. Denunciato un operaio per truffa aggravata ai danni dello Stato. Per 5 mesi, i finanzieri della Tenenza di Pisogne hanno controllato gli spostamenti di un operaio comunale che dopo aver timbrato il cartellino in un Comune della media Val Camonica, trascorreva alcune ore al bar, riposava in auto oppure si occupava della coltivazione del proprio orto.

A seguito delle informazioni acquisite e dell’attività d’indagine svolta dai militari, sono stati effettuati specifici riscontri che hanno permesso di constatare come l’operaio, impiegato con mansioni “generiche” presso il comune di Darfo Boario Terme, tra l’ottobre 2016 ed il marzo 2017, si fosse ripetutamente e ingiustificatamente allontanato dal posto di lavoro per occuparsi di faccende private per gran parte della giornata lavorativa.
L’uomo è stato denunciato all’A.G. per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Elsa, femme fatale che tutti noi abbiamo incontrato nella vita. E’ nel nuovo singolo dei Vitanova

Vitanova
BRESCIA – “Elsa”, il nuovo singolo dei Vitanova. Dal 21 aprile 2017 il lyric video del singolo “Elsa”. Disponibile dal 21 aprile il lyric video del primo singolo “Elsa” dei Vitanova estratto dal nuovo EP “Controluce”, che ne anticipa l’uscita prevista per il 12 maggio 2017, distribuito e promosso da Alka record label.

Così la band bresciana descrive il nuovo singolo: Vi è mai capitato di perdere la testa per una persona volubile, lunatica e incostante ma allo stesso tempo attraente e carismatica fino a far male? Avete provato invano a resistere e non assecondare i suoi capricci e le sue pazzie? Avete sperato invano di sciogliere il ghiaccio che la tiene lontana da relazioni serie o di spegnere il fuoco che la porta ad essere così sovversiva e rivoluzionaria nel vivere la propria vita?
Elsa è la femme fatale che tutti noi abbiamo incontrato almeno una volta nella vita, la donna che non ci pentiamo di aver amato anche se ci ha strappato il cuore e se l’è mangiato davanti ai nostri occhi. 
Elsa ci usa, noi lo sappiamo e non facciamo nulla per reagire. Elsa ci spaventa, ma non riusciamo a starne lontani. Elsa è donna, e in quanto donna sarà sempre croce e delizia di ogni uomo.
Dopo avere fondato il progetto con il nome di “Souls Collision”, nel 2012 il nome della band cambia in “Vitanova”; tre giovani ragazzi bresciani, figli del rock italiano ma anche britannico e d’oltreoceano.
Tra il 2012 e il 2015 hanno collezionato oltre decine di concerti nei principali locali bresciani dividendo il palco con numerosi artisti, tra cui Cisco (ex Modena City Ramblers) e 4 Axid Butchers.
Tra il 2013 e il 2014 si sviluppa “Conflitti”, un disco nato tra la sala prove e una paradisiaca località chiamata Gasulì, con l’aiuto e i consigli di Gibo Butchers, registrato negli studi di Indiebox con la produzione artistica di Simone Piccinelli e Filippo de Paoli (entrambi Plan de Fuga).
Nel 2016 la band si chiude in sala prove per dedicarsi alla composizione e produzione dell’EP “Controluce”, registrato tra Dicembre 2016 e Gennaio 2017 negli studi di Indiebox da Giovanni Bottoglia (Invasione degli omini verdi) con l’aiuto di Alessandro Fapanni. In uscita il 12 maggio 2017 per Alka record label il nuovo lavoro.
I Vitanova sono: Alessio Busi: Chitarra e voce Federico Mariotto: Batteria Andreas Busi: Basso e voce .
Registrato e mixato da: Giovanni Bottoglia presso gli studi Indiebox Produzione artistica di: Alessandro Fapanni Distribuzione e promozione: Alka Record Label.

Gico della Guardia di finanza di Brescia arresta il noto latitante Niemeier Rizvanovic Miro, detto “El Ruso”

Gico-Guardia-finanza-Brescia-noto
BRESCIA – Arrestato in italia il noto latitante Niemeier Rizvanovic Miro, detto “El Ruso”, elemento di spicco del “Clan Usaga” o “Clan del Golfo” ricercato per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Lo aspettavano sulla banchina del porto romano, allo sbarco della motonave proveniente da Barcellona. Nella serata di martedì 18 aprile 2017, appena approdato in Italia, è stato arrestato dal GICO della Guardia di finanza di Brescia, con il supporto dei colleghi di Civitavecchia, il latitante NIEMEIER RIZVANOVIC Miro, alias “el Ruso” 36enne cittadino tedesco, nato in Bosnia Erzegovina il 09.02.1981, elemento di spicco del “Clan Usaga” o “Clan del Golfo”, la più potente organizzazione criminale colombiana dedita principalmente al traffico di stupefacenti, al racket delle estorsioni, al riciclaggio di denaro sporco, alle rapine, con ramificazioni non solo in Sudamerica, ma anche oltre oceano.

Il NIEMEIER, uno dei più importanti latitanti del Sud America, evaso in Colombia nel corso del 2016 ove dimorava da alcuni anni, era ricercato a livello internazionale per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti ed era segnalato come uno dei collaboratori fidati del leader dell’organizzazione, tale “Otoniel”, anch’egli ricercato dalle Autorità statunitensi e da quelle colombiane.
Il ruolo di Rizvanovic – riporta il comunicato stampa della Gdf – era quello di gestione delle finanze e dei traffici del clan sulle rotte Sud America/ Stati Uniti/Europa ed immissione degli stupefacenti anche in Italia. La cattura è stato il risultato della sinergica collaborazione interforze tra gli Attori istituzionali coinvolti, sia a livello nazionale che internazionale. Infatti, sul campo hanno operato le unità operative della Guardia di Finanza del Nucleo di polizia tributaria di Brescia, della Compagnia di Civitavecchia, coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Brescia nell’ambito dell’operazione “Porte Franche”.
Inoltre, è stato determinante anche il supporto e il coordinamento da parte del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale e della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga (DCSA).

All’Auditorium S. Barnaba di Brescia, la musica incantevole della Banda Musicale Città di Orzinuovi

Auditorium-SBarnaba-Brescia-musica-Banda-Musicale
BRESCIA – Giro del mondo… in musica per la Banda Musicale Città di Orzinuovi. Concerto sold out all’Auditorium S. Barnaba di Brescia. Si è svolto domenica 12 febbraio 2017 presso l’Auditorium S. Barnaba di Corso Magenta a Brescia il concerto della Banda Musicale Città di Orzinuovi nella quinta giornata della rassegna “Bande Musicali in Concerto” organizzata dall’Associazione Bande Musicali Bresciane.

Dopo il successo del concerto al Teatro Grande di Brescia seguito da un numeroso pubblico i ragazzi della Banda Musicale Città di Orzinuovi si sono guadagnati un “sold out” meritatissimo.
Guidato da un carismatico maestro Giancarlo Locatelli l’ensemble ha eseguito una scaletta composta di otto brani di compositori diversi: Johann Sebastian Bach, Andrè Waignein, Johan de Meij, Samuel Hazo, Hardy Mertens, Adele Epworth, Jacob de Haan, Luis Carlos Neves Serra.
Belgio, Olanda, Stati Uniti, Inghilterra, Portogallo: UN GIRO DEL MONDO IN MUSICA.
Avvolto dalla magia della musica il numeroso pubblico, composto in parte dei “ fans” e per il resto di tante altre persone che ancora non conoscevano e non si aspettavano di  vedere sul palco un così corposo gruppo di ragazzi, ha ascoltato e poi applaudito più volte e sempre più a lungo, quasi a chiedere ancora e ancora musica – riporta ancora il comunicato stampa -.
Tecnica, tenacia, ma soprattutto passione, cuore e grandi emozioni sono emerse da questa performance pomeridiana.
Orgoglio! Si! orgoglio perché ogni volta, anche proponendo lo stesso brano del concerto precedente, dimostrano di essere migliorati, maturati, riuscendo a trasmettere non solo all’orecchio di chi ascolta ma anche alla testa e al cuore emozioni sempre più intense.
Un ringraziamento alla “macchina” organizzativa che ha funzionato alla grande, al presentatore Renato Krug, all’Associazione Bande Musicali Bresciane, a tutti coloro che hanno reso possibile anche questo traguardo “sold out” e a loro i protagonisti, la vera rivelazione del mondo bandistico: i ragazzi della Banda Musicale Città di Orzinuovi.

Il nuovo album di Alessandro Ducoli e di Valerio Gaffurini a Brescia, canzoni “inedite” da disastrose avventure musicali

album-Alessandro-Ducoli-Valerio-Gaffurini
Alessandro Ducoli
BRESCIADomenica 4 settembre 2016 Carmen Town e Casa del Popolo presentano Alessandro Ducoli e Valerio Gaffurini Live Tavoli in strada palco all’aperto! Via Fratelli Bandiera (Brescia), inizio ore 21,30. Il nuovo album di Alessandro Ducoli e di Valerio Gaffurini. 8 canzoni “inedite” ripescate da disastrose giovanili avventure musicali. In una veste decisamente “adulta”, rivivono alcuni episodi di Rosso, il primo demotape realizzato nel 1994.

Amori “bellicosi”, scorribande notturne e strade completamente sbagliate. Ecco cosa racchiude questo Gufi, allocchi, barbagianne e altre giovani streghe. Esattamente questo… perché di “giovani streghe” si parla e si racconta e perché stregaformi sono comunemente detti tutti i rapaci notturni, da quelli più sicuri, fino a quelli più strampalati e guasconi. Arrangiato e suonato da Alessandro Ducoli e Valerio Gaffurini. Registrato e mixato da Valerio Gaffurini (Cromo Studio) e Paolo Costola (Mac Wave). Grafica di Armando Bolivar con disegni di Nic Delso. Prodotto da Elena Piccoli. Un album che nasce dall’esigenza di dare una colonna sonora alla Barbagianna, il vino bianco (o come dice il Ducoli… La Vina Bianca) che l’Azienda Agricola Bragagni ha dedicato alla canzone Un piede nella fossa e quell’altro sulla vanga (una delle colonne portanti di Brumantica).

Il Ducoli presenta le canzoni della ultraventennale carriera: dagli esordi di Lolita’s Malts e Malaspina, fino ai più recenti Brumantica, Piccoli Animaletti, Sandropiteco e Divanomachia, passando per le scorribande FolkAndRoll di I Never Shot An Indie. Con lui sul palcoscenico il suo più fidato compagno di viaggio Valerio Gaffurini, in un live act di grande forza narrativa ed emotiva in cui il Ducoli, non tralascia di proporre i migliori episodi della sua ormai lunghissima discografia: Un piede nella fossa e quell’altro sulla vanga, Giovanna, Sgangherata, Maddaluna, Sandropiteco, I tuoi meravigliosi occhi. Ad arricchire il concerto ci sono anche i curiosi aneddoti che riesce ogni volta ad improvvisare secondo gli schemi del più autentico Teatro-Canzone all’italiana.
Alessandro Ducoli e Valerio Gaffurini